Home 9 Bandi & Agevolazioni 9 Credito d’imposta Digitalizzazione per Agenzie Viaggi e Tour Operator

Credito d’imposta Digitalizzazione per Agenzie Viaggi e Tour Operator

da | Gen 5, 2022 | Bandi & Agevolazioni, Come gestire una pratica di...

E’ stato pubblicato il Decreto Interministeriale emanato dal Ministro del Turismo di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze recante le modalità applicative per la fruizione del credito di imposta di cui all’articolo 4 – “Credito d’imposta per la digitalizzazione di agenzie di viaggio e tour operator” del decreto-legge 6 novembre 2021, n. 152 – “Disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e per la prevenzione delle infiltrazioni mafiose”.

Di tale Credito d’imposta avevamo già trattato in questo nostro articolo:

Ora il Ministero del Turismo ha pubblicato il Decreto Interministeriale con le caratteristiche di dettaglio del Contributo.

Non è però ancora possibile presentare istanza di richiesta del contributo: sarà necessario infatti un ultimo Decreto con la pubblicazione delle istruzioni per la presentazione dell’istanza, e la data di apertura degli invii.

IN ESTREMA SINTESI i nostri SUGGERIMENTI circa questa importante opportunità per Agenzie Viaggi e Tour Operator:

  • si tratta di un contributo sotto forma di credito d’imposta: quindi non è prevista erogazione di denaro, bensì maturerà un credito utilizzabile in compensazione su modello F24;
  • le istanze verranno accolte in ordine di presentazione: quindi sebbene non si tratterà di un “click day”, sarà comunque importante presentare le istanze il prima possibile in modo da non rischiare di non ottenere il contributo;
  • per il motivo anzidetto, sarà quindi importante raccogliere tutta la documentazione necessaria in modo da essere pronti, una volta che verranno pubblicate le istruzioni operative per presentare le istanze: di seguito vi daremo indicazione su come prepararvi in tal senso.

Documentazione da preparare in attesa dell’apertura del canale telematico

Vi suggeriamo di definire in maniera chiara e precisa:

  • la tipologia degli investimenti previsti (sulla base delle categorie di spese agevolabili che vi riepilogheremo nel prossimo paragrafo “spese agevolabili”)
  • il costo complessivo degli interventi e l’ammontare totale delle spese ammissibili, nonché il dettaglio delle singole voci di spesa ai sensi dell’elenco del prossimo paragrafo “spese agevolabili”
  • predisporre una “scheda progetto” contenente una descrizione compiuta e dettagliata degli interventi oggetto di agevolazione: il Decreto richiede che il progetto sia obbligatoriamente corredato da relazione tecnica (quindi preavvisate i fornitori dei vostri progetti che dovranno fornire tale tipo di relazione unitamente alle loro prestazioni)
  • la data di inizio e la data di conclusione degli interventi previsti
  • avere DURC regolare
  • essere in regola con i pagamenti di imposte e tasse

in modo da essere pronti a presentare l’istanza non appena verranno aperti gli appositi canali telematici in quanto, come scritto poc’anzi, le domande verranno accolte in ordine di presentazione fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Spese Agevolabili

Sono considerate ammissibili, ove effettivamente sostenute, le seguenti spese, il cui elenco è tassativo:
a. acquisto, anche in leasing, ed installazione di personal computer ed altre attrezzature informatiche, modem, router e di impianti wifi;
b. affitto di servizi cloud relativi ad infrastruttura server, connettività, sicurezza e servizi applicativi;
c. acquisto, anche in leasing, di dispositivi per i pagamenti elettronici e di software, licenze, sistemi e servizi per la gestione e la sicurezza degli incassi online;
d. acquisto, anche in leasing, di software e relative applicazioni per siti web ottimizzati per il sistema mobile;
e. creazione o acquisto, anche in leasing, di software e piattaforme informatiche per le funzioni di prenotazione, acqui-sto e vendita on line di pernottamenti, pacchetti e servizi turistici, quali gestione front, back office e API – Application Program Interface per l’interoperabilità dei sistemi e integrazione con clienti e fornitori;
f. acquisto o affitto di licenze software per la gestione delle relazioni con i clienti, anche con il sistema CRM – Customer Relationship Management;
g. acquisto o affitto di licenze software e servizi necessari per il collegamento all’hub digitale del turismo di cui alla misura M1C3-I.4.1 del PNRR;
h. acquisto o affitto di licenze del software ERP – Enterprise Resource Planning per la gestione della clientela e dei processi di marketing, vendite, amministrazione e servizi al cliente;
i. creazione o acquisto, anche in leasing, di software per la gestione di banche dati e la creazione di strumenti di analisi multidimensionale e report a supporto dei processi di pianificazione, vendita e controllo di gestione;
j. acquisto o affitto di programmi software per piattaforme informatiche per la promozione e commercializzazione digitale di servizi e offerte innovative.

L’effettività del sostenimento delle spese deve risultare da apposita attestazione rilasciata dal presidente del collegio sindacale, oppure da un revisore legale iscritto nel registro dei revisori legali, o da un professionista iscritto nell’albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, o nell’albo dei periti commerciali o in quello dei consulenti del lavoro, oppure dal responsabile del centro di assistenza fiscale.

Vi ricordiamo che il nostro Studio Benedetti Dottori Commercialisti specializzati nella consulenza e gestione di Agenzie Viaggi e Tour Operator può assistervi nella presentazione dell’istanza o fornirvi qualsiasi chiarimento riteniate necessario attivando apposita consulenza.

Altresì il nostro Portale è a disposizione, per tutti gli abbonati, per rispondere ai vostri dubbi e quesiti in merito all’istanza di contributo a fondo perduto per digitalizzazione di Agenzie Viaggi e Tour Operator.

Altri argomenti della stessa categoria

POTREBBE INTERESSARTI

Escursioni in parchi nazionali: IVA 22% o Esenti IVA?

Due commercialisti diversi ci hanno fatto applicare campi iva diversi per le escursioni da noi organizzate all'interno dei parchi nazionali....

Passeggiate enogastronomiche: quale trattamento IVA?

La nostra agenzia organizza prevalentemente passeggiate enogastronomiche per turisti stranieri. Il servizio prevede una guida turistica che...

Come registrare e fatturare Avis Autonoleggio?

Abbiamo effettuato una prenotazione con Avis Autonoleggio a mezzo voucher prepagati fixed value. Praticamente con questa procedura...

Fatture 74ter posticipate di un mese nell’annotazione nei registri IVA: è obbligatorio?

Le fatture emesse in regime 74-ter possono essere annotate nei registri IVA entro il mese successivo a quello in cui le prestazioni si...

Accertamenti bancari: così il fisco setaccia i movimenti di adv e t.o.

Nel seguire fiscalmente e amministrativamente numerose agenzie viaggi e tour operator, mi capita spesso che i clienti mi chiedano in cosa consistono...

Pratiche in intermediazione e fatturazione del servizio turistico: come gestirla?

Buongiorno, vorrei porre dei quesiti relativamente alla gestione di pratiche in intermediazione, in particolare biglietteria: per pratiche di...

SEMINARIO ONLINE: LA GESTIONE CONTABILE E FISCALE DELLE AGENZIE VIAGGI – EDIZIONE PRIMAVERA 2024

PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI:Telefono: 02/73.83.516 E-mail: info@travelfocus.it mercoledì 15 e giovedì 16 maggio 2024 dalle 9 alle 12.30 Numerosi esempi e...

Pacchetto turistico con acquisti da fornitori esteri: quali adempimenti?

Buongiorno, ho organizzato un pacchetto di turistico comprensivo di voli, trasferimenti e prenotazione Euro Disney, ho ricevuto fattura...

Deve essere applicato il bollo sulle fatture 74ter?

per le pratiche 74ter EXTRAUE di valore...