Home 9 Domande e Quesiti 9 Crociere e fatturazione 74ter

Crociere e fatturazione 74ter

da | Mag 23, 2018 | Domande e Quesiti

Avrei bisogno di delucidazioni in merito a come gestire contabilmente una pratica di crociere.

Abbiamo acquistato da COSTA CROCIERE una crociera nel Mediterraneo che verrà rivenduta ad un cliente con sede Italia.

Costa ci vende la crociera al netto , senza commissione, e ci emetteranno una fattura esente IVA  NO 74/ter.

Noi al Cliente, oltre alla crociera (che rifattureremo di pari importo) gli addebiteremo anche dei servizi di segreteria, i ns. fees e dei servizi accessori (magliette, gadget, etc)

Come dobbiamo trattare la fatturazione finale al Cliente??? La Crociera deve essere rifatturata con la stessa la stessa esenzione ???

Nel caso invece Costa ci riconoscesse una commissione  e noi siamo dei puri intermediari che documento finale possiamo  rilasciare al ns Cliente ??? (che vuole tassativamente una fattura)

Costa Crociere vi fattura in regime ordinario IVA in quanto agisce da vettore marittimo e non da tour operator / agenzia viaggi.

Voi dovrete emettere fattura applicando il regime IVA specifico del prodotto turistico reso al cliente.

In particolare attualmente le crociere vengono comunemente, nella maggior parte dei casi, ritenuti dei veri e propri pacchetti turistici in quanto al semplice servizio di trasporto marittimo associano una serie di servizi turistici che hanno una utilità rilevante per l’esperienza turistica e di intrattenimento del cliente.

Quindi alla semplice crociera, nella maggior parte dei casi, sono sempre associate attività ludiche, di intrattenimento, spettacolistiche, oltre ad escursioni, visite guidate, ecc. che portano a costituire un vero e proprio pacchetto turistico, che voi fatturerete in regime IVA 74 ter per il prezzo totale concordato con il cliente (quindi comprensivo di qualsiasi altro servizio a lui reso: fee, gadget e quant’altro).

Se invece il prodotto turistico che gli vendete è esclusivamente il servizio di crociera, senza presenza di altri servizi turistici al cliente, potrete trattarla in regime IVA ordinario, con fatturazione IVA 10% se crociera 100% in Italia, altrimenti 5% non imponibile art. 9 e 95% fuori campo IVA art. 7quater se crociera mista; gli altri prodotti e servizi dovrete invece fatturarli con la loro aliquota propria (presumo 22% per i gadget).

Nel caso di intermediazione: Costa Crociere vi invierà la fattura intestata al cliente da consegnargli, mentre voi emetterete fattura per gli ulteriori servizi/prodotti da voi aggiunti (le vostre fee e i gadget).

Altri argomenti della stessa categoria

POTREBBE INTERESSARTI

Pacchetto turistico con acquisti da fornitori esteri: quali adempimenti?

Buongiorno, ho organizzato un pacchetto di turistico comprensivo di voli, trasferimenti e prenotazione Euro Disney, ho ricevuto fattura...

Deve essere applicato il bollo sulle fatture 74ter?

per le pratiche 74ter EXTRAUE di valore...

Prenotazione hotel con Bedsonline: come fatturarlo al cliente?

Cliente straniero mi chiede prenotazione alberghiera per un gruppo a Barcellona, che effettuo al netto tramite Bedsonline (provider...

Come compilare al dichiarazione IVA per i costi 74ter esteri gestiti in reverse charge?

Nell’anno 2023 abbiamo iniziato a gestire i costi 74ter di fornitori esteri (ue e fuori ue) con reverse charge (integrazione/autofattura) ,...

Ritenuta sulle provvigioni assicurative dal 1 aprile 2014?

Le compagnie assicuratrici con la quale collaboriamo come Agenzia Viaggi per l'emissione delle polizze annullamento e sanitarie ci ha inviato...

Soggiorno in Italia prenotato attraverso operatore estero: necessario aggiungere IVA?

Il nostro corrispettivo su un soggiorno in Italia prenotato attraverso operatore con sede all'estero va registrata aggiungendo comunque IVA o...

IL CONCORDATO PREVENTIVO BIENNALE

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del D.Lgs. 13/2024, è stata data attuazione alla Legge delega per la Riforma fiscale (L. 111/2023) in materia di...

CONVERTITO IL MILLEPROROGHE

Il D.L. 215/2023, rubricato “Disposizioni urgenti in materia di termini normativi”, e ribattezzato c.d. Milleproroghe è stato convertito con L. 18/2024,...

Pratica in parte al netto ed in parte intermediata: come gestirla?

Necessiterei  di un parere di natura fiscale in merito al seguente quesito riguardante acquisto di servizi turistici in parte in...

Presentazione delle autocertificazioni attestanti gli importi necessari per la concessione dei contributi de minimis: Scadenza 8 marzo 2024!

Attenzione all'imminente scadenza dell'autocertificazione attestante gli importi dei contributi ricevuti per chi eccede i limiti de minimis, cioè per chi ha...