Home 9 Domande e Quesiti 9 Mark-up sui servizi singoli e fatturazione

Mark-up sui servizi singoli e fatturazione

da | Set 6, 2018 | Domande e Quesiti

Abbiamo necessità di chiarimento in merito alla vendita di servizi turistici con mark-up da parte della nostra agenzia viaggi che per la loro natura non sappiamo come identificare:

siamo una agenzia di viaggi dettagliante cui un ns cliente ha richiesto la fornitura di un servizio presso un prestigioso hotel di Napoli per lo svolgimento di un evento da lui organizzato per alcuni suoi ospiti; i servizi da noi forniti saranno: il trasferimento in pullman degli ospiti  su Napoli, il trasferimento in barca, la cena evento presso l’hotel prescelto, la visita guidata della città,

il tutto nell’arco della stessa giornata.

Questa ultima condizione temporale ci pone nel dubbio di non poter ricondurre fiscalmente il servizio al regime iva speciale “74ter” in quanto manca il requisito delle 24 ore richiesto dal fisco.

Non ci sembra di avere alternativa che vendere i servizi singoli  in regime iva ordinario, e mi corregga se sbaglio poiché avremmo pensato di poter rientrare nella casistica del servizio preacquisito (74ter) pertanto abbiamo bisogno di un suo parere definitivo sulla particolarità del servizio.

 

Se rientrassimo nel servizio singolo anche sulla questione IVA comunque ci serve un chiarimento deciso per impostare correttamente la fattura al ns cliente.

 

Ipotizzando di avere ricavi complessivi per €  2500 e costi complessivi per € 2000, il mark-up al lordo di IVA risulta di euro 500.

Nel caso in cui i fornitori ci fornissero fatture con iva al 22% noi rivenderemmo il tutto con la stessa aliquota pertanto il nostro documento risulterebbe questo

 

Imponibile          € 2.049,18

IVA 22%               €    450,82

TOT FATT            € 2.500,00

 

Detraendo i costi per :

 

Imponibile          € 1.639,34

IVA 22%               €    360,66

TOT FATT            €  2000,00

 

Ne risulta  il nostro mark up

 

Imponibile          €   409,84

IVA 22%               €     90,16

TOT FATT            €   500,00

 

Nel caso in cui invece le fatture dei nostri fornitori ci pervenissero tutte con  iva al 10%, rivenderemmo tutto con quest’ultima aliquota?

o dovremmo differenziare i servizi (10%) dal nostro guadagno (22%)?  Ciò ci obbligherebbe a esporre in chiaro il mark-up al cliente, cosa che vorremmo evitare …..

 

Imponibile servizi            €  1.818,18

IVA 10% servizi                 €     181,82

Imponibile mark-up       €     409,84

IVA 22% mark-up            €       90,16

TOT FATT                            € 2.500,00

 

Detraendo i costi per :

 

Imponibile          € 1.818,18

IVA 10%               €    181,82

TOT FATT            € 2.000,00

 

Ne risulta  il nostro mark up

 

Imponibile          €   409,84

IVA 22%               €     90,16

TOT FATT            €   500,00

 

 

Perdoni la lungaggine dei calcoli ma mi sembrava necessaria.

 

 

Devi essere registrato per continuare a leggere l'articolo

Visita la pagina di iscrizione per maggiori informazioni

Altri argomenti della stessa categoria

POTREBBE INTERESSARTI

Pacchetto turistico con acquisti da fornitori esteri: quali adempimenti?

Buongiorno, ho organizzato un pacchetto di turistico comprensivo di voli, trasferimenti e prenotazione Euro Disney, ho ricevuto fattura...

Deve essere applicato il bollo sulle fatture 74ter?

per le pratiche 74ter EXTRAUE di valore...

Prenotazione hotel con Bedsonline: come fatturarlo al cliente?

Cliente straniero mi chiede prenotazione alberghiera per un gruppo a Barcellona, che effettuo al netto tramite Bedsonline (provider...

Come compilare al dichiarazione IVA per i costi 74ter esteri gestiti in reverse charge?

Nell’anno 2023 abbiamo iniziato a gestire i costi 74ter di fornitori esteri (ue e fuori ue) con reverse charge (integrazione/autofattura) ,...

Ritenuta sulle provvigioni assicurative dal 1 aprile 2014?

Le compagnie assicuratrici con la quale collaboriamo come Agenzia Viaggi per l'emissione delle polizze annullamento e sanitarie ci ha inviato...

Soggiorno in Italia prenotato attraverso operatore estero: necessario aggiungere IVA?

Il nostro corrispettivo su un soggiorno in Italia prenotato attraverso operatore con sede all'estero va registrata aggiungendo comunque IVA o...

IL CONCORDATO PREVENTIVO BIENNALE

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del D.Lgs. 13/2024, è stata data attuazione alla Legge delega per la Riforma fiscale (L. 111/2023) in materia di...

CONVERTITO IL MILLEPROROGHE

Il D.L. 215/2023, rubricato “Disposizioni urgenti in materia di termini normativi”, e ribattezzato c.d. Milleproroghe è stato convertito con L. 18/2024,...

Pratica in parte al netto ed in parte intermediata: come gestirla?

Necessiterei  di un parere di natura fiscale in merito al seguente quesito riguardante acquisto di servizi turistici in parte in...

Presentazione delle autocertificazioni attestanti gli importi necessari per la concessione dei contributi de minimis: Scadenza 8 marzo 2024!

Attenzione all'imminente scadenza dell'autocertificazione attestante gli importi dei contributi ricevuti per chi eccede i limiti de minimis, cioè per chi ha...