Home 9 Come gestire una pratica di... 9 Obbligo di comunicazione dei lavoratori autonomi occasionali: prime istruzioni operative

Obbligo di comunicazione dei lavoratori autonomi occasionali: prime istruzioni operative

da | Gen 12, 2022 | Come gestire una pratica di...

La Legge di conversione del Decreto fiscale ha introdotto un nuovo obbligo di comunicazione preventiva nel caso di impiego di lavoratori autonomi occasionali a decorrere dal 21 dicembre 2021.

Nel settore delle Agenzie Viaggi e Tour Operator questo tipo di collaborazione è molto frequente, utilizzato spesso per collaboratori guide turistiche od accompagnatori, ed in alcuni casi anche direttori tecnici.

Quindi questo nuovo obbligo colpisce direttamente il nostro settore in maniera pervasiva e vi consigliamo di prestare molta attenzione agli obblighi conseguenti.

Attenzione: come noto le collaborazioni occasionali, come da istruzioni INPS, possono essere gestite per un massimo di 30 giorni consecutivi ed un massimo di 5mila euro l'anno, dopo di che l'INPS impone la necessità di versamento contributivo obbligatorio : appare evidente quindi come questo nuovo obbligo comunicativo presso l'ispettorato del lavoro possa porre in evidenza il superamento degli anzidetti limiti: dovrete quindi porre particolare attenzione a questo aspetto e valutarne le dirette conseguenze.

In particolare viene previsto un obbligo di preventiva comunicazione all’Ispettorato territoriale del lavoro competente, mediante sms o posta elettronica, dell’avvio dell’attività dei lavoratori autonomi occasionali, cioè quei lavoratori senza partita IVA e senza impiego diretto di lavoro subordinato: i cosidetti "collaboratori occasionali" o "prestazioni con ritenuta d'acconto".

Con la Nota prot. n. 29 dell'11 gennaio 2022 dell'Ispettorato del Lavoro, sono state quindi fornite le prime indicazioni utili al corretto adempimento del richiamato obbligo.

 

Devi essere registrato per continuare a leggere l'articolo

Visita la pagina di iscrizione per maggiori informazioni

Altri argomenti della stessa categoria

POTREBBE INTERESSARTI

Passeggiate enogastronomiche: quale trattamento IVA?

La nostra agenzia organizza prevalentemente passeggiate enogastronomiche per turisti stranieri. Il servizio prevede una guida turistica che...

Come registrare e fatturare Avis Autonoleggio?

Abbiamo effettuato una prenotazione con Avis Autonoleggio a mezzo voucher prepagati fixed value. Praticamente con questa procedura...

Fatture 74ter posticipate di un mese nell’annotazione nei registri IVA: è obbligatorio?

Le fatture emesse in regime 74-ter possono essere annotate nei registri IVA entro il mese successivo a quello in cui le prestazioni si...

Accertamenti bancari: così il fisco setaccia i movimenti di adv e t.o.

Nel seguire fiscalmente e amministrativamente numerose agenzie viaggi e tour operator, mi capita spesso che i clienti mi chiedano in cosa consistono...

Pratiche in intermediazione e fatturazione del servizio turistico: come gestirla?

Buongiorno, vorrei porre dei quesiti relativamente alla gestione di pratiche in intermediazione, in particolare biglietteria: per pratiche di...

SEMINARIO ONLINE: LA GESTIONE CONTABILE E FISCALE DELLE AGENZIE VIAGGI – EDIZIONE PRIMAVERA 2024

PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI:Telefono: 02/73.83.516 E-mail: info@travelfocus.it mercoledì 15 e giovedì 16 maggio 2024 dalle 9 alle 12.30 Numerosi esempi e...

Pacchetto turistico con acquisti da fornitori esteri: quali adempimenti?

Buongiorno, ho organizzato un pacchetto di turistico comprensivo di voli, trasferimenti e prenotazione Euro Disney, ho ricevuto fattura...

Deve essere applicato il bollo sulle fatture 74ter?

per le pratiche 74ter EXTRAUE di valore...

Prenotazione hotel con Bedsonline: come fatturarlo al cliente?

Cliente straniero mi chiede prenotazione alberghiera per un gruppo a Barcellona, che effettuo al netto tramite Bedsonline (provider...