Home 9 Come gestire una pratica di... 9 Fondo per ADV e TO : tutte le regole per compilare correttamente l’istanza

Fondo per ADV e TO : tutte le regole per compilare correttamente l’istanza

da | Ott 6, 2020 | Come gestire una pratica di...

In attuazione del D.M. 12 agosto 2020, il fondo di cui all’articolo 182, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (Decreto Rilancio) convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, è destinato al sostegno delle agenzie di viaggio e dei tour operator, a seguito delle misure di contenimento da COVID-19.

L’avviso è rivolto alle agenzie di viaggio e ai tour operator che, al momento della presentazione dell’istanza, esercitano attività di impresa primaria o prevalente identificata dai codici ATECO 79.1, 79.11, 79.12.

VI RICORDIAMO CHE IL NOSTRO STUDIO BENEDETTI DOTTORI COMMERCIALISTI SPECIALIZZATI NELLA CONSULENZA AD AGENZIE VIAGGI E TOUR OPERATOR è a disposizione per consulenza in merito a dubbi nella compilazione delle istanze o per la compilazione diretta delle stesse.


PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE:
Le istanze per l’accesso al fondo dovranno essere presentate mediante procedura automatizzata, compilando il format disponibile nello sportello telematico appositamente predisposto, raggiungibile all’indirizzo: https://sportelloincentivi.beniculturali.it

LO SPORTELLO TELEMATICO SARA’ ACCESSIBILE A PARTIRE DAL 21 SETTEMBRE 2020 (ORE 10:00) PER UNA DURATA DI 15 GIORNI LAVORATIVI, DUNQUE FINO AL 09 OTTOBRE 2020 (ORE 17:00).
(A partire da venerdì 18 settembre 2020 sarà comunque disponibile il front-end, per cui l’utente potrà procedere ad effettuare prove di autenticazione e di attribuzione delle deleghe, ma non potrà inviare l’istanza).

COME COMPILARE L’ISTANZA

Il manuale operativo reso disponibile dal Ministero – Manuale operativo per la presentazione delle istanze. (versione del 23.09.2020) – è sufficientemente chiaro nello spiegare i passaggi per la corretta compilazione dell’istanza, ma sono presenti degli aspetti tecnici, legati al regime speciale IVA 74ter da tenere in debita considerazione.

Innanzitutto vi ricordo che è indispensabile essere in possesso di firma digitale o accesso Spid di secondo livello, anche nel caso in cui non intendiate compilare la domanda autonomamente ma delegare un professionista: è infatti necessario che il soggetto interessato (titolare dell’agenzia viaggi o legale rappresentante) entri nel portale con propria smart-card o proprie credenziali Spid, per procedere a compilare la domanda o a conferire delega tramite apposita funzionalità (comunque ben descritta nel manuale operativo linkato poc’anzi).

Quali sono le particolarità nel calcolo del fatturato da indicare nell’istanza di contributo?

Sostanzialmente le medesime già analizzate per il contributo a fondo perduto dello scorso mese di aprile (e per le quali trovate qui il link al nostro articolo di approfondimento:

In estrema sintesi:

  • per le pratiche in regime IVA ORDINARIO (per le quali quindi sono state emesse fatture in regime IVA ordinario, NO 74ter): vanno considerate tutte le FATTURE EMESSE CON DATA 23/02 – 31/07 indipendentemente dalla loro “competenza” : conta solo la DATA DELLA FATTURA
  • per le pratiche in regime IVA 74ter (per le quali quindi sono state emesse fatture in regime IVA 74ter del margine per pacchetti turistici o servizi singoli in regime IVA 74ter) è necessrio tenere conto del “momento impositivo IVA”: devono cioè essere considerate solo le pratiche per le quali NEL PERIODO DAL 23/02 AL 31/07 SI E’ VERIFICATO IL PRIMO EVENTO TRA LA PARTENZA DEL CLIENTE O L’INCASSO DEL 100% DEL CORRISPETTIVO, indipendentemente dalla data della fattura emessa.

Per le pratiche in regime IVA 74ter, infatti, può capitare (di sovente nei rapporti con la pubblica amministrazione) che le fatture (magari di acconto) vengano emesse PRIMA del verificarsi del primo evento tra la partenza del cliente o l’incasso del saldo. In tal caso, tali fatture NON devono essere considerate nel totale del fatturato del periodo 23/02-31/07 o meglio: vanno considerate solo se il suddetto “primo evento” si è poi verificato in tale lasso temporale 23/02-31/07.

Allo stesso modo, eventuali fatture di acconto emesse prima del 23/2, sono da considerare nel totale del fatturato del periodo 23/02-31/07 se il saldo (o, se avvenuto prima, la partenza del cliente) si è verificato in tale lasso di tempo.

A tal proposito vi suggeriamo di consultare alcuni dei quesiti ricevuti dagli iscritti al nostro portale:



DOCUMENTAZIONE:

Di seguito la documentazione resa disponibile dal Ministero:

1.    DDG Turismo 15 settembre 2020, rep 35, recante Avviso pubblico ai sensi dell’art. 3, comma 1, del Decreto Ministeriale 12 agosto 2020;
2.    DM 12 agosto 2020, recante Disposizioni applicative per il riparto delle risorse del fondo di cui all’articolo 182, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, destinate al ristoro di agenzie di viaggio e tour operator
3.    Manuale operativo per la presentazione delle istanze. (versione del 23.09.2020)

Altri argomenti della stessa categoria

POTREBBE INTERESSARTI

Pacchetto turistico con acquisti da fornitori esteri: quali adempimenti?

Buongiorno, ho organizzato un pacchetto di turistico comprensivo di voli, trasferimenti e prenotazione Euro Disney, ho ricevuto fattura...

Deve essere applicato il bollo sulle fatture 74ter?

per le pratiche 74ter EXTRAUE di valore...

Prenotazione hotel con Bedsonline: come fatturarlo al cliente?

Cliente straniero mi chiede prenotazione alberghiera per un gruppo a Barcellona, che effettuo al netto tramite Bedsonline (provider...

Come compilare al dichiarazione IVA per i costi 74ter esteri gestiti in reverse charge?

Nell’anno 2023 abbiamo iniziato a gestire i costi 74ter di fornitori esteri (ue e fuori ue) con reverse charge (integrazione/autofattura) ,...

Ritenuta sulle provvigioni assicurative dal 1 aprile 2014?

Le compagnie assicuratrici con la quale collaboriamo come Agenzia Viaggi per l'emissione delle polizze annullamento e sanitarie ci ha inviato...

Soggiorno in Italia prenotato attraverso operatore estero: necessario aggiungere IVA?

Il nostro corrispettivo su un soggiorno in Italia prenotato attraverso operatore con sede all'estero va registrata aggiungendo comunque IVA o...

IL CONCORDATO PREVENTIVO BIENNALE

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del D.Lgs. 13/2024, è stata data attuazione alla Legge delega per la Riforma fiscale (L. 111/2023) in materia di...

CONVERTITO IL MILLEPROROGHE

Il D.L. 215/2023, rubricato “Disposizioni urgenti in materia di termini normativi”, e ribattezzato c.d. Milleproroghe è stato convertito con L. 18/2024,...

Pratica in parte al netto ed in parte intermediata: come gestirla?

Necessiterei  di un parere di natura fiscale in merito al seguente quesito riguardante acquisto di servizi turistici in parte in...

Presentazione delle autocertificazioni attestanti gli importi necessari per la concessione dei contributi de minimis: Scadenza 8 marzo 2024!

Attenzione all'imminente scadenza dell'autocertificazione attestante gli importi dei contributi ricevuti per chi eccede i limiti de minimis, cioè per chi ha...