Home 9 Il Commento di Giulio Benedetti 9 Legge di Bilancio 2023: quali benefici per il turismo?

Legge di Bilancio 2023: quali benefici per il turismo?

da | Gen 15, 2023 | Il Commento di Giulio Benedetti

Quali sono le novità contenute nella Legge di Bilancio (una volta si chiamava “finanziaria”) per l’anno 2023?

Per sommi capi sono stati già descritti i principali provvedimenti in questo articolo, così come abbiamo compreso dalle parole dello stesso ministro Santanchè che i provvedimenti relativi al Turismo interessano principalmente i comprensori, i piccoli comuni e la formazione ed offerta professionale.

La Legge è suddivisa in ben 903 (!) commi, ma quelli davvero di interesse per chi di voi sta leggendo questo articolo li trovate estrapolati e riassunti qui e cioè in estrema sintesi:
– Definizione agevolata degli avvisi bonari (possibilità cioè di versare le irregolarità degli anni 2019, 2020 e 2021, a determinate condizioni, con sanzioni ridotte),
– Rottamazione oppure stralcio delle cartelle esattoriali (possibilità cioè di versare con sanzioni ridotte o di vedersi annullare cartelle di pagamento, a determinate condizioni, relative ai periodi dal 2000 al 2015 od emesse fino al 30 giugno 2022),
– Aumento dei limiti di fatturato per rimanere in contabilità semplificata o con IVA trimestrale (prima il volume d’affari non doveva superare i 400mila euro, limite aumentato ora a 500mila),
– Esoneri contributivi per l’assunzione agevolata a determinate condizioni di personale dipendente,
– Aumento del limite per le collaborazioni occasionali (prima fissato in euro 5mila, ora innalzato ad euro 10mila),
– Aumento del limite all’uso del contante (prima fissato in euro 2mila, ora innalzato ad euro 5mila).

Nel dettaglio si tratta di una manovra da 35 miliardi complessivi di cui circa il 60% (circa 21 miliardi di euro) sono stati stanziati per interventi contro il caro-bollette a favore di famiglie e imprese.

Quindi nulla che porti un beneficio diretto a tour operator ed agenzie viaggi.

E’ però doveroso segnalare che i provvedimenti a favore dell’offerta e formazione professionale nel Turismo non sono di sicuro trascurabili e potrebbero, almeno indirettamente, giovare anche alla salute dell’organizzazione ed intermediazione turistica. Vi segnalo infatti lo stanziamento di 2 importanti fondi:
– Il Fondo per accrescere il livello e l’offerta professionale nel turismo: finalizzato a favorire il miglioramento della competitività dei lavoratori del turismo. Le risorse del Fondo saranno destinate alla riqualificazione del personale già occupato nel settore e alla formazione di nuove figure professionali
– Il Fondo per il turismo sostenibile: il suo scopo è quello di attenuare il sovraffollamento turistico, creare itinerari turistici innovativi e destagionalizzare alcune mete, oltre a proporsi di fornire supporto alle strutture ricettive e alle imprese turistiche nelle attività utili al conseguimento di certificazioni di sostenibilità.

Altri argomenti della stessa categoria

POTREBBE INTERESSARTI

Presentazione delle autocertificazioni attestanti gli importi necessari per la concessione dei contributi de minimis: Scadenza 8 marzo 2024!

Attenzione all'imminente scadenza dell'autocertificazione attestante gli importi dei contributi ricevuti per chi eccede i limiti de minimis, cioè per chi ha...

Fatture estere ricevute da fornitori: integrazione IVA e autofattura?

Sono a chiedervi chiarimenti in merito agli adempimenti da compiere di fronte alla ricezione di una fattura estera per acquisto di servizi...

Il concordato preventivo biennale: convenienza anche per gli operatori del turismo?

La Legge Delega di riforma fiscale ha previsto l’introduzione del c.d. “concordato preventivo biennale”, mediante il quale il fisco proporrà al...

Modifiche successive nelle pratiche e fatturazione commissioni

Nell'attività di intermediazione inerente alla vendita di crociere ci ritroviamo spesso a modificare le pratiche diverse volte per aggiunte o...

Compagnia aerea low cost non rilascia fattura: può costituire pacchetto turistico 74ter?

Nel caso in cui prenoto un hotel e un volo low-cost ma la compagnia di volo non mi rilascia nessuna fattura (ultimamente una low-cost...

Pratiche in intermediazione: come gestire i documenti elettronici ricevuti?

Con la presente vi chiediamo dei chiarimenti circa il trattamento contabile delle pratiche di intermediazione.Nello specifico caso in cui la...

LA LEGGE DI BILANCIO PER IL 2024

La L. 213/2023, c.d. Legge di Bilancio per il 2024, è stata pubblicata sul S.O. n. 40/L della Gazzetta Ufficiale n. 303 del 31 dicembre 2023. La Legge si...

I bonifici ricevuti da Viator, Get Your Guide ed altri booking system sono da fatturare?

Avrei bisogno di comprendere come considerare fiscalmente i bonifici che ci arrivano da Viator, Get Your Guide e dal booking system che...

Commissioni su crociere: vanno fatturate? Quale regime IVA va applicato?

Vi chiedo alcuni chiarimenti sulle commissioni riconosciute dalla vendita delle crociere. MSC o Costa inviano alla nostra agenzia di viaggio...

VERSAMENTO DELL’ACCONTO IVA PER L’ANNO 2023

Entro il prossimo 27 dicembre 2023 i soggetti che eseguono le operazioni mensili e trimestrali di liquidazione e versamento dell’Iva sono tenuti a versare...